Renzo Franzini è nato a Guastalla, nella bassa pianura reggiana, il 24 settembre del 1954. Ha studiato tra il '68 e il '77 prima a Reggio Emilia, poi a Bologna dove si è laureato. I suoi interessi si concentrano in particolare sulla filosofia del linguaggio e su ciò che Giorgio Prodi definisce: uso estetico del linguaggio. Sue pubblicazioni: I solitari (due racconti) per le Edizioni el Bagatt nel 1990 Le luci (poema) per l'Editore Campanotto nel 1999 Alcune osservazioni sul poetico (saggio su Lorenzo Calogero) per il Quadernario 2016 di LietoColle Mappale dei cammini (frammenti da osservazioni) per LietoColle nel 2017 Per FUOCOfuochino minima naturalia (2019) e riflessione sulla riflessione (2023).

Torna a tutti gli Autori

 

Dario Agazzi, tiene una rubrica di critica musicale (“Ritorni al futuro”) per il settimanale Film Tv. Per FUOCOfuochino ha pubblicato: Capanno Von Moll. Fantasiestueck (2017), Norbert. O degli addii – Il fondo Pfitzner Un protocollo (2019), Resoconto “Dal fortino” (2020), Capodanno 1782 (2022) e La casa padronale (2023).

Torna a tutti gli Autori

 

Milena Maryama Gadioli è Maestra d'arte, arteterapeuta  interculturale ed insegnante. Per il suo lavoro svolto in Medio Oriente ha ottenuto l'onorificenza di "International Ambassador for Peace". Crede nelle persone, nella natura e nel dialogo interiore. Per FUOCOfuochino ha pubblicato Freedom Theater (2023).

Torna a tutti gli Autori

Marco Garophalo, 1976. Campa di fotografia e comunicazione per immagini. Viaggia molto, spesso in Africa, ma ama tornare a casa dalla sua variopinta famiglia dove continua a viaggiare comodamente seduto sul divano leggendo tanto e scrivendo poco.
Divide la sua passione tra documentare realtà che superano la fantasia e inesistenti fantasie che superano la realtà. Ha trovato la sua soluzione immaginaria preferita nello studio della ‘Patafisica, la scienza delle scienze, diventando negli anni Provveditore Propagatore presso il Collagium Pataphysicum Italico e Direttore del Decollagium Apataphisicum Mediolanense.

 Torna a tutti gli Autori

Stelio Carnevali (Bagnolo San Vito 1940). Nel 1964 Mario Artioli, titolando Poesia come pane, raccoglie e commenta per il primo numero della rivista “Il Portico” alcuni testi, già apparsi dal 1958, su “Bancarella” di Giovanni Piubello. Il lavoro lo porta lontano da Mantova per molto tempo. Alberto Cappi in più di un'occasione inserisce sue poesie per la pubblicazione nell’antologia Le proporzioni poetiche, a cura di Domenico Cara, Milano, 1976. Pubblica Kalùbria (1995), In disparte (1998), L'altra stanza (1999), e Scritture peregrine, brevi cronache su mostre e incontri (2001). Nel 1999 Maurizio Cucchi pubblica la poesia Tina in “Specchio della Stampa”. Nel 2002, per “La città dei poeti” pubblica Una parlata bianca, (Sometti, Mantova, 2002) con presentazione di Alberto Cappi. Nel 2014, in collaborazione con Vladimiro Bertazzoni, pubblica La morte ne infranse il volo, quasi una biografia del musicista mantovano Aldo Ottolenghi. Nel 2015 esce Dico di Franco Rognoni, storia dell’amicizia con il pittore milanese. Per FUOCOfuochino ha pubblicato È notte e con la notte una voce (2022) e Per mani esperte d’altro (2023).

Torna a tutti gli Autori

Geminiano Bernardi (Quarantoli, 1960). Scrive versi apprezzati da Sanguineti (Cervo volante). Si laurea in filosofia a Bologna e scrive saggistica accademica (Annali di discipline filosofiche) e testi di critica letteraria (Inchiesta letteratura). Ritorna alla poesia dopo i cinquant’anni, realizzando diverse raccolte inedite. Per FUOCOfuochino ha pubblicato Vita cilecca (2020) e Lezioni di sordità (2023).

Torna a tutti gli Autori

Lorenzo Mirandola nasce il giorno più allitterante dell’anno nel 1996. Se glielo chiedete vi dirà che sta bene. Si considera e si considererà giovane fino al 2032. Cresce a Mantova, studia a Bologna, insegna inglese alle medie nel veronese: si sente padano in un senso non politico. Ha deciso da alcuni mesi che dichiararsi attore non è presuntuoso, quindi si dichiara attore. Teatrale. Scrive dal dicembre del 2014, a seguito di una festa disagevole di alcuni ragazzi ricchi a cui non si ricorda di essere stato invitato. A un evento di Festivaletteratura ha conosciuto FUOCOfuochino che gli pubblica Parli del diavolo (2023).

 Torna a tutti gli Autori

Utenti online