Benvenuti sul sito di FUOCOfuochino

La più povera casa editrice del mondo!

Contattaci!

Domenico Varipapa è nato a Crotone nel 1988, vive a Gualtieri dove insegna Italiano e opera nel campo socioeducativo. Ha esordito con un romanzo scritto a quattro mani, Talento (0111 Edizioni, 2014), e ha pubblicato racconti e saggi su riviste letterarie. Nel giugno del 2022 ha pubblicato Celle con vista (L’Erudita, Giulio Perrone Editore). La sua vita è caratterizzata da due semplici necessità: leggere e scrivere, e tale approccio ha inciso a tal punto sulla sua forma mentis da fornirgli una specie di inclinazione alle domande ‘come si può leggere’ e ‘come si può raccontare’. Per FUOCOfuochino ha pubblicato I sequestratori (2022).

Torna a tutti gli Autori

Fabrizio Abbati [1954]. Lottatore e campione di sciabola ai campionati regionali del 1972. Fin da ragazzo ama cimentarsi in ogni tipo di lotta: lotta libera, lotta grecoromana, box, sumo, judo e karate. Tra un combattimento e l’altro, ha strane visioni che inducono i genitori a mandarlo in collegio, poi in seminario. Ne esce cambiato, ma non prende i voti. Dopo diverse peripezie lavorative e amorose, si ritrova a vivere prima in una roulotte, poi in un bellissimo attico. Per la casa editrice Sempremai ha pubblicato Don Barabba e altre storie di preti. Per FUOCOfuochino ha pubblicato Vita da medico (2018), I miei pazienti (2020), Don Gino (2021) e Passeggeri, Quadretto familiare (2022).

Torna a tutti gli Autori

 

Roberto Baghino (Genova 1964) è scrittore e organizzatore di eventi culturali. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Il sipario di Maissa (2004), Virginia (2006), Atti Lunici (2008). Tra i testi teatrali rappresentati Il sesso di Igor (2007), Puntura (2008). Con Davide Barabino ha realizzato i cortometraggi Scheria (2008), Ecco (2008). Col musicista Riccardo Barnieri ha realizzato le ballate John Bim (2010), Flusso interruptus (2011). È stato fondatore e redattore della rivista culturale Il Cormorano (2000-2006). Sul quotidiano Liguria Today ha pubblicato a puntate il romanzo Anselmo Cachorro e scrive la rubrica ViaDicendo. Per FUOCOfuochino ha pubblicato Proibiti i lamenti (2022).

Torna a tutti gli Autori

Stelio Carnevali (Bagnolo San Vito 1940). Nel 1964 Mario Artioli, titolando Poesia come pane, raccoglie e commenta per il primo numero della rivista “Il Portico” alcuni testi, già apparsi dal 1958, su “Bancarella” di Giovanni Piubello. Il lavoro lo porta lontano da Mantova per molto tempo. Alberto Cappi in più di un'occasione inserisce sue poesie per la pubblicazione nell’antologia Le proporzioni poetiche, a cura di Domenico Cara, Milano, 1976. Pubblica Kalùbria (1995), In disparte (1998), L'altra stanza (1999), e Scritture peregrine, brevi cronache su mostre e incontri (2001). Nel 1999 Maurizio Cucchi pubblica la poesia Tina in “Specchio della Stampa”. Nel 2002, per “La città dei poeti” pubblica Una parlata bianca, (Sometti, Mantova, 2002) con presentazione di Alberto Cappi. Nel 2014, in collaborazione con Vladimiro Bertazzoni, pubblica La morte ne infranse il volo, quasi una biografia del musicista mantovano Aldo Ottolenghi. Nel 2015 esce Dico di Franco Rognoni, storia dell’amicizia con il pittore milanese. Per FUOCOfuochino ha pubblicato È notte e con la notte una voce (2022).

Torna a tutti gli Autori

Anna Busetto Vicari, è nata nel 1962 a Sassocorvaro (PU). Si occupa molto seriamente  dell’ “Archivio "il Caffè" di   Giambattista Vicari (www.ilcaffeletterario.it), con catalogazioni, studi, mostre e pubblicazioni sull’attività letteraria del padre) e meno seriamente di altre cose, più o meno letterarie, tra cui: Solo di rose (Raffaelli editore, 2003) Il contropremio (Raffaelli editore, 2009) Le antenne del filologo (Babbomorto editore, 2018)  Miei cari filologi (edizioni Casino del Sole 2021) Di galli, uova e galline, mai pubblicato, da cui è estratto questo testo. Per FUOCOfuochino ha pubblicato La deposizione  (2022).

Torna a tutti gli Autori

Utenti online